8 Novembre: Incontro Nazionale del Movimento

5 11 2008
Appello degli Atenei Toscani in Movimento in vista dell’Assemblea Nazionale del Movimento

Da più di un mese, ormai, contro la legge 133 e in opposizione al generale smantellamento del sistema della formazione pubblica messo in atto nell’ultimo ventennio, si è creato un movimento eterogeneo e creativo che, a partire dalle scuole e dalle università, ha saputo riappropriarsi di un protagonismo nei tessuti sociali metropolitani.

Sono queste le novità della mobilitazione: la sua irrapresentabilità, che sconvolge il panorama politico preesistente dando vita ad un
protagonismo studentesco e generazionale capace di agire in autonomia e di ricostruire un tessuto sociale aperto. La sua indipendenza rispetto a soggetti precostituiti, la sua distanza dalle logiche conservatrici baronali e dalla mala gestione che ha minato la credibilità dell’università italiana.

Dopo una prima fase esplosiva in cui il movimento ha saputo manifestarsi a tutti i livelli, è necessario costruire un’occasione
che provi a delineare una soggettività politica autonoma ed in divenire.

Un’occasione di confronto e analisi sui contenuti con cui sostanziare la manifestazione nazionale del 14 Novembre, rilanciando l’opposizione alla legge 133 e provando ad immaginare dal basso un’idea di università fatta di conoscenza e socialità, di saperi e consapevolezza critica.

Per questo aderiamo alla data del 7 Novembre, con una mobilitazione regionale dislocata nei territori; lanciamo inoltre un appello per
un’assemblea nazionale di tutte le realtà universitarie in mobilitazione, da svolgersi l’8 novembre a Firenze, capace di raccogliere le forze e le esperienze sviluppatesi nei vari territori in un’ottica di rilancio della protesta che attraversi la data del 14 novembre e dia continuità al movimento.

Assemblea Atenei Toscani in Mobilitazione

L’ Assemblea si terrà al Plesso didattico di Viale Morgagni – Firenze, alle ore 14.00
* Convenzione con l’ARDSU per la CENA (2,80 presso la Mensa Calamandrei) *

Per comunicare la partecipazione, scrivi a no133toscana@lilik.it .

Parteciperanno : (in aggiornamento .. )

Istituto Universitario Partenope Napoli

Coordinamento stop 133 Bari

Facoltà di Scienze Bologna

Assemblea No Gelmini Ateneo Torino

Assemblea No Tremonti Politecnico Torino

Ateneo di Palermo in mobilitazione

La Sapienza Roma

UNIVERSITAGLIA: 133 PASSI INDIETRO, NESSUNO AVANTI Brescia

Rappresentanti degli studenti per l’Ateneo di Ferrara

AssembleaNo133 Ancona

sindacato studentesco di Roma Tre “Ricomincio Dagli Studenti”

Padova

Movimento Universitario di Catania

Coordinamento Interuniversitario delle Liste di Sinistra delle Università Milanesi

Associazione Aurora x l ‘unical – Università della Calabria

Associazione universitaria 360 Gradi” Università Chieti – Pescara

Rete Universitaria della Campania (R.U.N. Campania)

Coordinamento per il diritto allo studio – Pavia

Associazione dottorandi pavesi

Coordinamento Università di Ferrara

Annunci

Azioni

Information

3 responses

5 11 2008
girmi MAURETTO ARCI CAMALLI

LOTTATE STUDENTI FORZA SIA DI DESTRA CHE DI SINISTRA

5 11 2008
MIMMO DORAZIO

VISTO CHE LA RIFORMA BRUNETTA PREVEDE IN MATERIA DI ASSENTEISMO LA VISITA FISCALE A DOMICILIO IN TUTTE LE ORE DEL GIORNO CON CONSEGUENTE DECURTAZIONE DELLO STIPENDIO IN CASO DI MANCATO ACCERTAMENTO FISCALE DA PARTE DEL MEDICO SI CHIEDE PER I SIG ASSENTEISTI PARLAMENTARI: (FONTE IL SOLE 24ORE)
1° berlusconi silvio assenze 4623pari al 98,5
2° verdini denis assenze 4402 pari al 93,8
3° pezzella antonio assenze 4339 pari al 92,5
4° giordano francesco prc assenze 4232 pari al 90,2
5° cicchitto fabrizio FI assenze 4218 pari al 89,9
6 ° fassino piero ulivo assenze 4178 pari al 89,0
7 ° bondi sandro FI assenze 4106 pari al 87,5
L’ESTENSIONE AI DEPUTATI E SENATORI DELLA SUDETTA RIFORMA BRUNETTA LEGGE 133 IN QUANTO PER I SUDETTI SI CONFIGURA LO STATUS DI DIPENDENTI PUBBLICI.
AIUTIAMO BRUNETTA NELLA SUA RIFORMA MA PER TUTTI I DIPENDENTI PUBBLICI COMPRESI DEPUTATI E SENATORI SOPRATUTTO PERCHE LA LEGGE E’ E DEVE ESSERE UGUALE PER TUTTI
FIRMATE E DIFFONDETE IL BANNER DELLA PETIZIONE PER ESTENDERE LA RIFORMA BRUNETTA A TUTTI I DEPUTATI
E SENATORI SU:
http://firmiamo.it/applicazioneriformabrunettaaideputatiesenatori

7 11 2008
Diego Pacifico

Lettera degli atenei romani sull’ “assemblea” di Firenze

* comunicato
* Roma

Lettera degli atenei romani sull’ “assemblea” di Firenze

Francamente non capiamo.
Non comprendiamo quale percorso e quale dibattito abbiano prodotto l’ipotesi dell’assemblea di Firenze dell 8 novembre.
Non lo capiamo perché in questi giorni non abbiamo letto nessun appello da sottoscrivere e condividere. Non siamo stati contattati. Non abbiamo capito di cosa si discuterà, in quale modalità. Non abbiamo capito come si possa preparare un’assemblea in 5 giorni.
Come fare a dare centralità alle assemblee di facoltà e alla partecipazione in generale se non sappiamo neanche i titoli di ciò che si discuterà? Abbiamo letto solo un comunicato che afferma la necessità, dopo lo fase spontanea del movimento, di “delineare una soggettività politica autonoma”… questo sarà il tema centrale dell’assemblea? A noi francamente non convince per niente.
Come favorire la partecipazione se l’appuntamento è costruito subito dopo la giornata delle mobilitazioni locali e a una settimana dallo sciopero nazionale del 14 e dalla assemblea nazionale che ne seguirà? Perché dopo i nostri tentativi di capire cosa stesse succedendo ci è stato anche detto che l’assemblea sarebbe stata regionale? Per poi scoprire che era diventata nuovamente nazionale…
Francamente non capiamo e siamo preoccupati
Non capiamo per quali canali di convocazione sia passata questa assemblea… non vorremmo che qualcuno stia pensando di costruire un’assemblea di una “parte” del movimento, lontano dallo spirito unitario che ha generato l’onda anomala.

Per tutte queste ragioni i tre atenei in mobilitazione di Roma non saranno presenti all’assemblea di Firenze.
Rilanciamo l’assemblea del 15 che ha raccolto l’adesione della quasi totalità degli atenei in lotta. Che è stata comunicata con 14 giorni di preavviso, che vedrà nelle prossime ore una proposta di modalità di discussione e di decisione, nonché l’indicazione dei temi da affrontare per permettere alle assemblee di facoltà di discutere in tutta Italia e di esprimere orientamenti da far emergere nella discussione nazionale.
Un’assemblea per tutti e tutte… pubblica, pubblicizzata, preparata, accessibile, discutibile, anomala, collettiva, plurale. Un’assemblea per discutere le prospettive del movimento e le sue forme di coordinamento e democrazia, per discutere l’altra università che vogliamo, per discutere come battere il Governo e come conquistare un futuro diverso da quello precario che ci hanno pianificato.

ATENEI ROMANI IN MOBILITAZIONE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: