Comunicato Stampa: Assemblea Ricercatori dell’Ateneo Fiorentino (21 ott. 2008)

22 10 2008

“FROM ANOTHER POINT OF VIEW”

Per avere un’ottica diversa della questione, mi sono intrufolata all’Assemblea dei ricercatori di tutte le Facoltà dell’Ateneo Fiorentino, tenutasi oggi pomeriggio presso Ex-Architettura a Brunelleschi. Ogni facoltà dell’Ateneo era rappresentata da un ricercatore che esponeva le iniziative e gli obiettivi futuri della propria facoltà. Di seguito i principali interventi, in ordine cronologico.

Ricercatrice di Architettura:

Si parla di una sorta di “Occupazione a tempo”: sospensione di un giorno alla settimana per dare spazio alle attività delle Commissioni Studenti su vari temi (Costituzione, mondo del lavoro, città e urbanistica, ecc…).
Si chiede ai ricercatori di continuare le proprie attività e di non sospendere la didattica, ma piuttosto di continuare a fare lezioni in piazza e di rendere pubblico eventualmente anche il lavoro sulle tesi.
E’ emersa l’importanza di avere degli obiettivi a breve, ma anche a lungo termine, come per esempio una possibile richiesta di dimissioni della Gelmini, nonché di una riforma che sia tale, cioè che tagli dove ci sono degli sprechi e che investa dove invece serve.
Possibilità di interventi informativi nelle scuole e in presenza anche dei genitori da parte dei ricercatori.

Ricercatore Lettere e Filosofia:

Sottolinea l’importanza della Manifestazione di questa mattina, paragonandola ad un punto di rottura o se vogliamo di inizio di una lunga serie di potenziali azioni future, coadiuvate proprio dagli studenti con la manifestazione stessa, assimilabile a quelle del 1968. Essendo gli studenti molto informati, si propone di alzare in qualche modo il livello della protesta.
Previsione di assunzione a tempo indeterminato di soli 23 ricercatori (dei 97 di Lettere e Filosofia) dal 1 di Novembre o entro il 31 dicembre, con il plausibile rischio, nella peggiore delle ipotesi, che ciò non avverrà, dato e considerato il dissipamento avvenuto dei fondi che erano già stati stanziati.
La Preside, in Consiglio di Facoltà, avendo accolto la mozione degli Studenti, ha dichiarato che: nel caso in cui la legge 133 non venga modificata e passi così come si legge oggi, è disposta a “serrare” il cancello della Facoltà di Lettere e Filosofia, già a partire dall’inizio del secondo semestre accademico.

Ricercatrice di Scienze Politiche:

A partire dal 23 ottobre sono previsti gruppi di lavoro (25 su 99 sono a favore) con ricercatori, assegnisti, ordinari e altri docenti.
Emerge la problematica e merita voce in capitolo, il fatto che gli attuali ricercatori non potranno andare in pensione a 60 anni come gli ordinari: il grosso taglio di questa finanziaria, che destinerebbe ai finanziamenti solo il 40% della tabella C del Bilancio, è da ricondursi primariamente alla perdita del gettito dell’ICI che era pari a 858 miliardi di Euro e solo secondariamente al taglio di 1,5 miliardi di Euro nei prossimi 5 anni. Assistiamo al recupero di tali crediti ICI, a spese dell’Università Pubblica.
L’articolo della legge 133 che parla del blocco del turn over, non è di facile interpretazione, neanche per gli esperti del settore e tantomeno per chi ha concretamente approvato tale legge. Per dare un esempio, non c’è una voce specifica nel Bilancio che parli di retribuzioni per i ricercatori, ciò significa che se ipoteticamente togliessero stanziamenti alla voce “Indennità integrative”, tale voce potrebbe comprendere anche i finanziamenti destinati ai ricercatori.

Ricercatori di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali:

Citano una rivista scientifica di notevole spessore internazionale, “Nature” la quale dichiara a tutta la comunità scientifica internazionale che tali riforme “sgozzano l’università e il sistema della ricerca italiana” (vedi link con articolo integrale tradotto in Italiano. http://www.fainotizia.it/2008/10/21/la-rivista-scientifica-nature-denuncia-gli-interventi-del-governo-sull-universita-e-la-ricerca).

Appuntamenti da tenere sott’occhio:

Mercoledì 22 Ottobre:
Augusto Marinelli, il Magnifico Rettore dell’Ateneo fiorentino si recherà con Martini (Presidente della Regione Toscana) a Roma presso il Ministero per cercare un loro possibile appoggio sulla questione dei tagli ai finanziamenti.
Venerdì 24 Ottobre:
Assemblea Cittadina alle ore 21.30.
Lunedì 3 Novembre:
Consiglio Comunale (alle ore 15) sul tema della riforma e delle università con facoltà di parola per i ricercatori;
Consiglio Provinciale. I Parlamentari toscani sia del Pdl che della sinistra democratica si riuniranno per discutere sulla questione.

Miles

DIAMOCI DA FARE RAGAZZI! ADESSO TOCCA A NOI!

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: